• E-mail
    info.bologna@arca-it.org
  • Telefono
    +39.051.767300
  • Comunità
    Via Badini, 4 - Quarto Inferiore

Comunicazione Aumentativa

Project Completed

All’Arcobaleno la comunicazione è ritenuta fondamentale perché ciascuno possa esprimere il dono che è per sé e per la comunità intera, e portare il proprio personale contributo alla crescita della vita comune. È per questo che da sempre abbiamo cercato strumenti che potessero aiutare la relazione nella vita quotidiana delle persone, cercando di limitare il rischio dell’isolamento e del sentirsi “fuori dal coro”.

Nelle pieghe delle nostre giornate la Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA) è all’ordine del giorno, perché ciascuno abbia la possibilità di poter comunicare, essere e sentirsi protagonista della propria vita.

Per esempio, la CAA permette alle persone di:

  1. Sapere cosa devono fare nelle ore di Laboratorio, attraverso sequenze orarie costruite con simboli e fotografie, personalizzate da e per ogni gruppo secondo le esigenze specifiche.
  2. Dialogare sulle attività del pomeriggio, una volta rientrati nelle case, grazie a tabelle in simboli.
  3. Partecipare in maniera più consapevole ai momenti della vita comunitaria.

Cos’è la caa

Comunicazione Aumentativa e Alternativa  è il termine usato per descrivere tutte le modalità di comunicazione che  possono aiutare a comunicare meglio le persone che hanno difficoltà a utilizzare i più comuni canali comunicativi, soprattutto il linguaggio e la scrittura.

Si definisce alternativa perché utilizza modalità di comunicazione alternative e diverse da quelle  tradizionali. Si definisce aumentativa perché non sostituisce ma incrementa le possibilità comunicative naturali della persona.

Non si identifica con un “metodo”, ma si tratta di un insieme di tecniche, strategie e tecnologie rivolte alla persona che non parla, ai suoi interlocutori e al suo ambiente di vita.  L’obiettivo prioritario è facilitare nella comunicazione le persone che non parlano o che parlano in modo incomprensibile al fine di una migliore partecipazione ai contesti di vita e di relazione.

Chi utilizza la comunicazione aumentativa?

I potenziali utilizzatori sono le persone con disabilità cognitiva che possono utilmente utilizzarne le strategie come veicolo per lo sviluppo di un’esperienza significativa di comunicazione, verso lo sviluppo di una competenza verbale o come modalità principale con cui la persona esprime le sue scelte e i suoi sentimenti.

Ci sono poi le diverse situazioni di disabilita sviluppata in età adulta, in seguito a traumi, sclerosi laterale amiotrofica, Alzheiemer, afasia grave, ictus, sclerosi multipla.

Infine la CAA è una proposta interessante per le situazioni in cui la comunicazione è temporaneamente preclusa lungo i canali tradizionali: in terapia intensiva, in pronto soccorso, per i primi approcci con la lingua locale da parte di persone straniere.

VISITA LA NOSTRA BIBLIOTECA CAA